Seleziona una pagina

Nel programma per la prossima stagione sportiva le partite amichevoli fanno parte della costruzione di una STRATEGIA, prima di partecipare alle varie competizioni.

 

CHE TIPO DI PARTITE AMICHEVOLI FARE?

Nel mondo professionistico esistono varie strategie, i “match amichevoli” possono essere interpretati in diversi modi.

In generale, la prima partita amichevole convalida il primo vero test per la squadra alla conclusione del primo blocco di preparazione pre-campionato.

  • Una partita amichevole puoi dividere questa opposizione/rosa della squadra in 3 o 4 parti, usate ogni 20 minuti, per dare a tutto il GRUPPO+STAFF il tempo di gioco e usare questa partita come primo passo della stagione per il concetto di gruppo (tutti giocatori interessati, barometro e livello dei giocatori).

Prendi anche in considerazione di affrontare una squadra dello stesso livello o inferiore?

Tutto ciò rientra nella strategia emessa dal capo allenatore.

  • Una partita amichevole con una vera opposizione/formazione/rosa contro una squadra dello STESSO LIVELLO, viene svolta per misurarsi a vicenda e arrivare al nocciolo della questione. (Selezione di giocatori con un piccolo gruppo, élite, competizione, nozione di risultato).
  • Una formazione diretta contro un’opposizione più debole con diversi temi affrontati per convalidare il lavoro svolto a monte della preseason. Si pongono OBIETTIVI relativi al lavoro di crescita svolto dal ritiro,

riguadagna i sentimenti, riguadagna la fiducia, secondo me questa è la soluzione migliore in primo momento tenendo conto del periodo di stop causa COVID19, passo dopo passo.

 

QUANTE PARTITE AMICHEVOLI FARE?

Ciò rappresenta la scelta del capo allenatore e deve tenere conto di questi diversi parametri:

  • Revisione della stagione precedente in termini di obiettivo raggiunto. (Gruppo dinamico)
  • Forza lavoro rinnovata, molte reclute. (Costruzione come squadra, sistema di automazione e gioco, spirito di squadra).
  • Forza lavoro stabile. (Consolidare i fondamenti in termini di squadra e valori).

Tutto questo in relazione al calendario ufficiale imminente.

A mio avviso devo dividere la stagione per blocchi e vedi quante partite la squadra deve giocare e il primo taglio tenendo conto anche delle partite in casa e fuori casa.

 

LE PARTITE AMICHEVOLI SONO UN BAROMETRO?

Presumo che dobbiamo distinguere le 2 categorie:

  1. Partite AMICHEVOLI 
  2. Partite UFFICIALI

Le partite amichevoli servono da preparazione per la competizione e dovresti concentrarti sugli obiettivi di prestazione della tua squadra.

In questo tipo di gioco, non puoi controllare che la tua squadra non conosca in questo momento della stagione il vero livello della squadra avversaria.

Nell’ultima partita amichevole prima dell’inizio della competizione ufficiale è la più difficile da gestire perché sei preso tra 2 sentimenti:

l’ADRENALINA e la MOTIVAZIONE che hanno alzato il livello di gioco ma anche la paura di ferirsi può entrare in gioco.

Nulla sostituisce la competizione ufficiale, siamo giudicati in base ai risultati.

CONCLUDO DICENDO: le partite amichevoli sono una preparazione per la competizione.

La competizione porta a una diversa opposizione ogni fine settimana.

Il nostro focus è sulla concorrenza.

GODITI IL RUGBY E CONDIVIDI CON ME LA TUA OPINIONE!

Buona lettura,

Philippe Doussy

Testi con la collaborazione di Michela Macalli, Sports’ Manager, Women Soccer Manager.